Il suo piccolo appartamento è il più segreto Jazz bar di New York


Negli ultimi 25 anni, Marjorie Elliot ha tenuto concerti gratuiti di musica jazz nel suo appartamento di New York ogni domenica. Mentre serve alcuni dei migliori jazz della città dal suo salotto, la regina del jazz di Harlem, sostiene da sola l’eredità musicale di un quartiere che ha coltivato leggende come Duke Ellington e Billie Holiday durante l’Harlem Renaissance.

Il campanello # 555 al Edgecombe Apartment 3-F inizia a squillare esattamente alle 15:30 ogni domenica con i clienti già in fila per il loro Sunday-best per impressionare la signora. Eliot, una donna magra, morbida, con i capelli neri a forma di dente di leone e che indossa sempre un vestito colorato caftano, abbraccia ogni singolo visitatore.

Assistendo religiosamente come la preghiera della domenica, gli amanti della musica scelgono l’appartamento di Marjorie nei bar jazz di quartiere come Bill’s Place. La calda luce rossa, i cuscini disadattati su 50 sedie pieghevoli e un vero appartamento, offrono il tipo di intimità che nessun bar può offrire.

Nonostante il set-up del fai-da-te, Eliot è stata dichiarata ufficialmente una New York Institution dal City Lore: il centro di New York di Urban Folk Culture nel 2015. Nel 2016, è stata vincitrice del Lifetime Achievement Award da The Guides Association of New York City (GANYC.) “Marjorie Eliot rappresenta l’anima di New York City”, ha dichiarato il presidente del GANYC, Michael Dillinger. Eliot è ora ufficialmente una leggenda del jazz.