Suburra: la prima serie Netflix italiana


Questa settimana sono stati presentati a Berlino tutti i prossimi progetti di Netflix. Oltre alle grandi produzioni americane, per la prima volta c’è anche una serie interamente italiana: Suburra. Prodotta da Cattleya e Rai e prequel dell’omonimo film del 2015, la serie indaga i legami tra stato, mafia, chiesa e politica.

Con la regia di Michele Placido, nel cast troviamo Francesco Acquaroli, Alessandro Borghi, Adamo Dionisi, Giacomo Ferrara, Claudia Gerini, Filippo Nigro ed Eduardo Valdarnini. Durante il panel di presentazione Placido ha più volte ribadito di aver particolarmente apprezzato la liberà creativa che gli è stata concessa da Netflix: “In una serie tv prodotta in Italia noi partiremmo già censurati. In Rai ho ricevuto un no su varie proposte su temi legati alla criminalità, politica. Uno, solo pochi mesi fa”, salvo poi sottolineare la felicità nell’affermare che la Rai ha partecipato a questa produzione. Così come lo era il film, Suburra – La Serie è tratta dal romanzo omonimo di Giancarlo De Cataldo e Carlo Bonini. Ecco alcune immagini:

SUBURRA

SUBURRA

SUBURRA

SUBURRA

SUBURRA

SUBURRA