Stranger Things era già stata rinnovata per una seconda stagione prima di vedere la prima


Per molti critici e spettatori Stranger Things è stata la serie tv dell’estate: è prodotta da Netflix, la prima stagione è composta da otto episodi e se ne è parlato benissimo sia negli Stati Uniti che in Italia. La serie è piaciuta soprattutto agli appassionati di film di fantascienza e nello specifico a quella degli anni Ottanta (E.T., War Games, Stand by me, i Goonies).

Il rinnovo di Stranger Things per una seconda stagione è stato comunicato al grande pubblico solamente un mese e mezzo fa, mentre il primo capitolo dello show esordiente ha fatto il suo debutto verso la metà del mese di luglio. Ora, Matt Duffer a spiegato che Netflix aveva dato il via libera per la stagione 2 ancor prima che fosse diffusa la prima puntata della prima stagione, ritardando l’annuncio ufficiale: “Netflix ha i suoi modi misteriosi, ma in realtà procede bene proprio grazie a questa trepidazione attorno ai suoi show. Direi che è quello che volevano fin dall’inizio.“.

“Netflix ha avuto un altro rompicapo, ossessionati dall’idea che la seconda stagione non sarebbe stata molto eccitante abbiamo voluto fornire qualche accenno di ciò che avevamo in mente di fare. Credo alcuni dei titoli cambieranno. Ci sono stati titoli nel teaser che non volevamo mettere perché pensavamo rivelassero troppo la trama”.

Stranger Things 2 uscirà nel 2017, anche se ancora non si sa in che mese: le riprese non sono ancora iniziate. La nuova stagione avrà nove puntate e sarà prodotta e diffusa ancora da Netflix. Di solito le serie tv americane – a differenza degli sceneggiati italiani – non aggiornano il proprio titolo a seconda della stagione a cui sono arrivati: la decisione di promuovere la nuova stagione come Stranger Things 2 anziché semplicemente come Stranger Things è dovuta al fatto che la serie sarà pensata più come un sequel cinematografico che come una seconda stagione.

I fratelli Duffer così come il produttore di Stranger Things, ovvero Shawn Levy sono ben consapevoli di ciò in cui stanno per avventurarsi con la seconda stagione della serie. Infatti, durante una recente intervista con la Southern California Public Radio, Levy ha ammesso che tutto il team è sottoposto ad una grande pressione: “Moltissimi elementi della seconda stagione saranno di livello superiore. Ci saranno un po’ di cose folli, ma la nostra priorità saranno i personaggi che ora sono amati e che sono noti al pubblico.