Sono stati ritrovati brani inediti di Bob Marley


Erano rimaste lì per 40 anni abbandonate in uno scantinato di un vecchio albergo londinese. Dimenticate dentro faldoni di cartone consunti dal tempo: 13 bobine di nastri di Bob Marley. A trovarle un operaio che stava sgomberando il seminterrato del modesto hotel ormai diventato fatiscente in Kensal Rise, a nord-ovest della capitale britannica.

La scoperta è stata fatta nel seminterrato di un hotel fatiscente in un angolo sperduto nel nordovest di Londra: tredici nastri analogici con le registrazioni ufficiali in alta qualità di concerti effettuati da Marley e dai suoi Wailers a Londra e Parigi tra il 1974 e il 1978, di cui fino ad oggi nessuno conosceva l’esistenza, o quasi.

1001

L’autore del ritrovamento, riconoscendo alcune canzoni scritte sul nastro, ha immediatamente telefono ad un amico che, oltre ad essere un uomo d’affari, è un grande appassionato di Marley. Joe Gatt, questo il suo nome, ha subito implorato il conoscente di non gettare via nulla e dopo essersi fatto consegnare i nastri, si è reso conto di cosa avesse tra le mani: materiale mai pubblicato prima che però, a colpo d’occhio, sembrava danneggiato.

Gatt ha consegnato i nastri ricoperti di muffa ad un tecnico che ha provveduto al lavoro di restauro che è costato circa 30.000£. “Nonostante il lungo ed oneroso lavoro, il risultato è professionale e di alta qualità” ha riferito Joe Gatt. I nastri sono stati puliti, restaurati e trasferiti in digitale: adesso non resta che sapere quale sarà il loro futuro: saranno segretamente custoditi o, come speriamo, saranno pubblicati per far godere a tutti di questo fantastico ritrovamento?