Anche Netflix sta girando una serie dell’autrice di The Handmaid’s Tale


The Handmaid’s Tale” (in italiano “Il racconto dell’ancella”) è una serie distopica che sta avendo un grande successo. E no, non è di Netflix, ma di Hulu, un’emittente americana meno conosciuta della prima, ma che grazie alla serie, che sta uscendo a puntate proprio in questo periodo, ha fatturato un ottimo numero di incassi e ha aumentato la propria fama.

The Handmaid’s Tale

“The Handmaid’s Tale” racconta di un futuro non così lontano in cui negli Stati Uniti il governo è stato rovesciato da un gruppo di fanatici religiosi, che hanno istaurato una dittatura in cui l’unica Costituzione è la Bibbia, e in cui le donne non hanno alcun diritto, né alcun potere. Se non sono sterili, vengono indottrinate per diventare “ancelle”, e servire agli uomini potenti come mezzo per procreare. La storia è riadattata da un romanzo della scrittrice Margaret Atwood pubblicato nel 1985.

Ora anche Netflix vuole tentare la strada distopica di Margaret Atwood, con una serie ispirata ancora ad un suo romanzo. Proprio in questi giorni sono uscite le prime immagini provenienti dal set. Il romanzo da cui prenderà spunto si intitola “Alias Grace” e racconta la storia di un’immigrata irlandese, Grace (interpretata da Sarah Gadon) che viene condannata per aver assassinato i padroni della casa in cui lavorava.

Nel cast, anche Anna Paquin, star di “True Blood”, Paul Gross e Kerr Logan.

Anche in questa serie, proprio come in “The Handmaid’s Tale”, il messaggio politico è forte e le situazioni verranno spesso spinte al limite.

handmaid's tale

Segui DARLIN per rendere il tuo Facebook + POP e creativo!