È morto Pete Burns, frontman dei Dead or Alive


“Era un vero visionario, pieno di talento, la sua famiglia e i suoi amici sono devastati dalla sua perdita”. È con un comunicato scarno e sobrio diffuso dal manager che è stata annunciata la morte di Pete Burns, 57 anni, avvenuta domenica scorsa a causa di un arresto cardiaco.

Una canzone, una band. Un solo titolo per avere successo, poi mai più come allora. Il loro singolo «You Spin Me Round (Like a Record)» fu una hit nel 1984, poi i Dead or Alive non riuscirono mai più a bissare quel successo.

Il nostro amato Pete Burns è morto improvvisamente ieri a causa di un arresto cardiaco. Tutta la sua famiglia e gli amici sono devastati dalla perdita della nostra speciale stella. Era un vero visionario, una bella anima ricca di talento e mancherà a tutti coloro che hanno amato e apprezzato tutto quello che è stato e tutti i meravigliosi ricordi che hanno condiviso con lui. Vivrà per sempre nei nostri ricordi. Vi mandiamo tutto il nostro amore. Lynne, Michael, Steve“.

Ancora oggi tra i simboli musicali degli anni Ottanta, quel successo non fu mai ripetuto. Dopo Youthquake, che conteneva You spin me round (like a record), Lover come back to me e In too deep, altri singoli fortunati, i Dead or Alive continuarono a pubblicare album sporadicamente con sempre minore interesse da parte del pubblico.

Prima di formare i Dead or Alive nel 1980, Pete Burns è stato un membro del gruppo Mystery Girls, ma è stato con i Dead or Alive — nati a Liverpool, un’anima genericamente alla new wave, poi più spiccatamente dance — che raggiunse la fama e il successo.

Segui DARLIN per rendere il tuo Facebook + POP e creativo!