Mindhunter 2: David Fincher torna alla regia della serie


Nonostante il grande successo ottenuto dalla prima stagione di “Mindhunter”, non si era sicuri se il suo co-creatore, David Fincher, tornasse come regista anche della seconda. Ora è stato confermato: il regista statunitense ha deciso di mettere nuovamente da parte il progetto World War Z 2 per tornare a dirigere gli episodi cardine della serie Netflix – si occuperà in particolare della premiere e del finale di stagione.

Fincher sarà affiancato alla regia da Andrew Dominik (L’assassinio di Jesse James per mano del codardo Robert Ford, Cogan-Killing Them Softly), e Carl Franklin (Il diavolo in blu, House of Cards, Tredici e The Leftovers). Dominik dirigerà due episodi, e Franklin i rimanenti.

La seconda stagione dello show sarà incentrata su Wayne Williams, famigerato assassino afroamericano che tra la fine degli anni Settanta e l’inizio degli anni Ottanta uccise brutalmente 23 bambini. Nel cast, Jonathan Groff, Holt McCallany e Anna Torv. La produzione della seconda stagione di Mindhunter, che sarà composta da otto episodi anziché dieci la prima, dovrebbe concludersi ad aprile o agli inizi di maggio e dovrebbe uscire su Netflix nei primi mesi del 2019.