Lo chiamavano Jeeg Robot nella shortlist per l’Oscar 2017


Fuocoammare di Gianfranco Rosi; Gli ultimi saranno gli ultimi di Massimiliano Bruno con Paola Cortellesi; Indivisibili di Edoardo De Angelis; lo strabiliante comic movie nostrano Lo chiamavano Jeeg Robot di Gabriele Mainetti; la commedia sui segreti contenuti negli smartphone Perfetti sconosciuti di Paolo Genovese; Pericle il nero di Stefano Mordini con Riccardo Scamarcio; Suburra di Stefano Sollima sulla mafia di Roma Capitale: sono questi, tra i film italiani distribuiti sul nostro territorio tra il 1° ottobre 2015 e il 30 settembre 2016, i sette titoli che si sono iscritti alla corsa per la candidatura del rappresentante italiano all’Oscar per il migliore film di lungometraggio in lingua non inglese.

coverlg_home

Oggi la commissione di selezione composta da Nicola Borrelli (direttore generale cinema del Ministero dei Beni Culturali), i produttori Roberto Sessa e Tilde Corsi, i distributori Osvaldo De Santis e Francesco Melzi D’Eril, i giornalisti Piera Detassis ed Enrico Magrelli, il regista Paolo Sorrentino e lo scrittore Sandro Veronesi, ha annunciato la rosa finale di sette film tra i quali verrà scelto il rappresentante di quest’anno.

Una shortlist eterogenea, che va da grandi successi al botteghino come quelli Mainetti o Genovese fino all’Orso d’oro di Rosi. La commissione si riunirà il 26 settembre alle 10 nella sede dell’Anica per decretare il suo verdetto. Le nomination all’Oscar 2017 verranno annunciate il 13 gennaio, mentre la cerimonia di premiazione si terrà il 26 febbraio.

Segui DARLIN per rendere il tuo Facebook + POP e creativo!