Jack White vieta gli smartphone ai suoi concerti


Oggi alle 10 apre la biglietteria per le esibizioni di Jack White all’Olympia di Parigi del 3 e 4 luglio, e l’organizzatore Radical Production avvisa i fan: «Saranno concerti senza telefono». Il rocker americano, annunciando le date del tour di promozione in America e Europa del nuovo album Boarding House Reach, ha deciso di non autorizzare foto, video o registrazioni audio.

Jack White è un uomo di altri tempi, ama il blues, i vinili e le apparecchiature vintage e ora ha deciso di prendere posizione anche se una questione che colpisce tutti gli appassionati di musica live: gli smartphone. Per il tour americano in supporto del prossimo album “Boarding House Reach” in uscita a Marzo – nessuno show annunciato in Italia – saranno vietate foto, video e registrazioni per far vivere l’esperienza del concerto.

«Pensiamo che vi piacerà vivere insieme il concerto al cento per cento nel momento presente, e condividere il nostro amore per la musica, senza intermediari».

Jack White ha deciso di passare alle maniere forti, ricorrendo al prodotto di una start-up di San Francisco, Yondr, che in America comincia a essere usato nelle aule di tribunale, nelle scuole e nei teatri, per esempio da umoristi come Chris Rock o Dave Chappelle. Passato il controllo dei biglietti, si arriva alla «Yondr Zone» dove lo spettatore è invitato a mettere lo smartphone in una pochette che rimarrà chiusa fino alla fine del concerto, e riaperta da una chiave speciale in dotazione solo alla staff Yondr.