House of Cards: l’intera stagione 6 verrà riscritta senza Kevin Spacey


La sesta stagione di House of Cards si farà? Gli sceneggiatori sarebbero al lavoro per riscrivere la storia senza Kevin Spacey, dopo lo scandalo sessuale che ha travolto l’attore premio Oscar.

Lo scandalo che ha investito l’attore due volte premio Oscar Kevin Spacey ha avuto notevoli ripercussioni anche sulla serie TV che lo ha visto come protagonista assoluto per 5 stagioni: House of Cards.

Nel mese di ottobre, Spacey ha dichiarato la propria omosessualità dopo aver chiesto scusa all’attore Anthony Rapp per le molestie che questi avrebbe subito quando aveva 14 anni. Il Frank Underwood di House of Cards avrebbe molestato Rapp durante una festa: Spacey aveva 27 anni e Rapp soltanto 14.

La sesta stagione di House of Cards si farà, Netflix e i produttori di MCR sono assolutamente determinati a portare a termine lo show nonostante la bufera abbattutasi sull’ormai ex protagonista Kevin Spacey. Dopo aver sospeso le riprese, però, la piattaforma streaming ha preso una drastica decisione: tutto ciò che era stato già scritto e pianificato dai due showrunner Melissa James Gibson e Frank Pugliese dovrà essere cancellato e rifatto.

Secondo fonti vicine al reparto creativo dello show, pare che la sospensione dei lavori in favore di una riscrittura pressochè totale dei copioni stia causando parecchi dissapori e preoccupazioni agli sceneggiatori. L’intento è quello di cancellare ogni traccia di Frank Underwood ma sarà possibile dopo 5 stagioni in cui il personaggio di Kevin Spacey è stato protagonista assoluto della serie?

Nella serie TV britannica su cui si basa House of Cards, Francis Urquhart – equivalente al personaggio di Spacey – viene, infatti, ucciso. Inoltre, una tale mossa aprirebbe la porta alla moglie di Frank Underwood (Robin Wright), che potrebbe diventare il nuovo personaggio principale, una soluzione che sembrerebbe far felici molti fan della serie TV.