#GIFMEFIVE: il recap della settimana a suon di gif


Cosa è successo di nuovo nel mondo questa settimana? Tanto e poco a dire il vero. Abbiamo visto il deserto californiano accogliere 20000 donne per un lesbo weekend (come mancare), altra gente che afferma che Trump ha un micropene, con tanto di ritratto, figli di mafiosi che scrivono libri e w la droga libera con la crittografia di Whatsapp.
Ma bando a chiacchiere e via di gif, con il nostro recap settimanale.

Dinha: il lesbo weekend nel pieno del deserto californiano

più di 20000 amanti del gentil sesso si sono ritrovate per 5 giorni di sole e follie. No boys allowed

Trump, il pisellino

arriva a Londra il dipinto di Illma Gore che ritrae Donald con un micropene, “puoi essere un enorme coglione indipendentemente da ciò he hai in mezzo alle gambe”, ha affermato l’artista. Touché

Droga libera (e anche corna)

Whatsapp introduce la crittografia dei messaggi, ovvero solo chi manda e chi riceve possono leggere legalmente il messaggio. Addio investigatori privati, addio Guardia di Finanza.

Il figlio di Toto Riina scrive un libro parlando della vita del padre e descrivendolo come un eroe

si chiunque può scrivere un libro, sta alla buona decenza se pubblicarlo o no. Meglio i Piccoli Brividi a sto punto.

Aperta a Londra una mostra dedicata ai Rolling Stones

alla Saatchi Galley, la gallery mostrerà vita, morte, droghe e miracoli della rock band più rock ‘n roll di sempre. Sempre dopo Jack Black ovviamente.

Segui DARLIN per rendere il tuo Facebook + POP e creativo!