George Romero è sicuro: “The Walking Dead ha rovinato il genere ‘Zombie'”


Gli zombie non sono mai stati così popolari come in questi ultimi anni. Protagonisti di serie televisive, film e fumetti di grande successo come The Walking Dead e World War Z. Secondo George Romero, maestro e padre della materia, questi prodotti porteranno il genere al declino.

Il regista ha parlato delle sue difficoltà a trovare finanziatori in una lunga intervista ad Indiewire. Come mai l’uomo che ha girato un film come La notte dei morti viventi non trova case di produzione disposte a finanziarlo?

Secondo lui, la ragione è nella trasformazione che hanno subito i film sugli zombie. Romero cita, in particolare, The Walking Dead e World War Z come esempi del tipo di film che lui non vorrebbe girare. Insomma, i giudizi sulle serie TV e sul film moderni non sono molto positivi in quanto li ha definiti “di poca sostanza” e “con trame esili”, che ruotano solo intorno a zombie portatori di caos.

Per colpa di World War Z e The Walking Dead non posso proporre a nessuno un piccolo film zombie d’autore, magari socio-politico… Nel momento in cui pronunci la parola zombie tutti ti rispondono che Brad Pitt ha speso 400 milioni per farlo.. Che deve essere un film con gli zombie che devastano tutto. Io non faccio parte di questa cosa”.