Il commento più memorabile di sempre postato sotto una ricetta di brownies


Il commento più divertente e allo stesso tempo più strano rispetto al livello medio dei commenti  su Internet in generale è comparso due anni fa sotto una ricetta per preparare i brownies. La ricetta era di  Katharine Hepburn, postata sulla pagina web dedicata alla cucina del New York Timesed è opera di una certa Sydne Newberry:

“This has been my go-to brownie recipe for 30 years. In the ’80s, an acquaintance in Germany to whom I brought some of the brownies, and who considered herself a great cook, asked for the recipe but was never able to get it to work. She kept asking me what she was doing wrong and I was never able to solve her problem. Eventually, she moved to the U.S. and stole my husband!”

“Ho usato questa ricetta per 30 anni. Negli anni ’80 una conoscente in Germania a cui portai un po’ di brownies, e che si considerava un’ottima cuoca, mi chiese la ricetta ma non riuscì mai ad ottenere un buon risultato. Per anni continuò a chiedermi cosa stava sbagliando ma io non riuscivo risolvere il suo problema. Alla fine lei si trasferì negli Stati Uniti e mi rubò il marito!”

Il commento è diventato virale, è stato condiviso sui social, è stato oggetto di riflessione dello stesso New York Times, all’interno di un articolo sui commenti del web. Come se non bastasse, l’autrice della piccola perla che fa ridere ma fa anche riflettere, è stata contattata da riviste per essere intervistata riguardo alla sua storia – per girare il dito nella piaga, insomma.