Il cast del nuovo film di Tarantino continua ad arricchirsi


Il cast di ‘Once Upon a Time in Hollywood’, il nono film di Quentin Tarantino, continua ad arricchirsi. Dopo la conferma di Margot Robbie nel ruolo di Sharon Tate, uccisa dai membri della “famiglia” di Charles Manson il 9 agosto 1969, è giunta notizia di nuove trattative con grandi nomi del cinema, che potrebbero unirsi al progetto.

Come riportato da Deadline, Burt Reynolds è in trattative per vestire i panni di George Spahn (un 80enne quasi cieco che affittò il suo ranch alla family di Manson, pochi mesi prima del delitto di Bel Air), mentre sono in corso le negoziazioni per reclutare anche Tim Roth, Kurt Russell e Michael Madsen, che avevano già lavorato con Tarantino. Se le trattative andassero a buon fine, gli attori si uniranno a Leonardo DiCaprio e a Brad Pitt, già da tempo nel cast.

L’uscita nelle sale americane è prevista per il 9 agosto 2019, nel già citato cinquantesimo anniversario della morte di Sharon Tate. La storia ambientata a Los Angeles nel 1969, dove Rick Dalton (DiCaprio), ex star di una serie televisiva, e il suo storico stunt man Cliff Booth (Pitt) lottano per rimanere a galla nel sistema. Ma Rick è il vicino di casa di Sharon Tate: in questo modo le vicende dei due protagonisti si avvicineranno in qualche modo a quelle di Manson e della family.