Bufera su Yves Saint Laurent per dei manifesti giudicati degradanti per l’immagine della donna


La casa di moda Yves Saint Laurent è stata travolta da una marea di critiche a causa della nuova campagna pubblicitaria. Nei giorni scorsi sono apparsi per le strade di Parigi diversi cartelloni pubblicitari in cui erano ritratte diverse donne in pose provocanti. Il pubblico si è subito indignato e ha etichettato la campagna come degradante per l’immagine della donna. Subito è stato lanciato l’hashtag sui social #YSLRetireTaPubDegradante per spingere l’azienda a ritirare i cartelloni.

Le fotografie incriminate sono due: la prima ritrae una donna in calze a rete e tacchi a spillo chinata in avanti, mentre la seconda vede protagonista una ragazza sdraiata con le gambe divaricate. L’autorità per la regolamentazione della pubblicità francese ha ricevuto una cinquantina di segnalazioni. Interpellati da diverse testate giornalistiche, da Yves Saint Laurent fanno sapere che al momento non vogliono intervenire riguardo questa polemica.
Ecco i due cartelloni che hanno scatenato la bufera: