Black out ai Golden Globes: dress code nero contro le violenze sulle donne


Questa notte a Los Angeles si sono tenuti i settantacinquesimi Golden Globes , edizione speciale dedicata allo scandalo che ha investito Hollywood negli ultimi mesi.

In questo ultimo periodo c’è stato un evento che ha scosso tutto il sistema di Hollywood e non solo, il caso di donne che si sono opposte e hanno denunciato gli abusi e le molestie subite nominando anche un uomo che ha continuato in questi anni con tutto questo, Harvey Weinstein.

Le donne dietro all’organizzazione Time’s up hanno organizzato un Black Out del Red Carpet di questa edizione dei Golden Globe in segno di solidarietà per le vittime di abusi e molestie dell’industria. In questa serata tutte le dive Hollywoodiane hanno sfilato con abiti di varie sfumature di nero.

Inaspettato da tutti i suoi follower su Twitter la prima attrice a sfilare è stata Debra Messing: “Sono vestita di nero per ringraziare e onorare le coraggiose informatrici che hanno condiviso le loro storie di abusi e discriminazioni” dichiara l’attrice.

Colore del vestito a parte, il trend sul Red Carpet Hollywoodiano è stato l’arrivo delle dive con vari Special Guest, ogni attrice ha camminato al fianco di un attivista. Meryl Streep ha portato Ai-Jen Poo, direttrice del National Domestic Workers Alliance. Laura Dern ha portato Monica Ramirez, co-fondatrice di Alianza Nacional di Campesina e avvocato delle lavoratrici agricole. L’ospite di Emma Watson è stata Marai Larasi, direttrice esecutiva di Imkaan , e attivista del Black Feminist negli U.K. La special guest di Michelle Williams è stata Tarana Burke, fondatrice del movimento #MeToo.

Trionfatore invece di questa edizione dei Golden Globes è “Tre manifesti a Ebbing, Missouri”. Film di Martin McDongh (già vincitore come miglior sceneggiatura a Venezia e premio del pubblico a Toronto) , ha ricevuto quattro premi tra cui miglior film drammatico, migliore attrice (Frances McDormand), miglior attore non protagonista(Sam Rockwell) e miglior sceneggiatura (Martin McDongh).

Tra i favoriti anche “The Shape of Water” che ha ottenuto il premio per la miglior regia (Guglielmo del Toro) e la miglior colonna sonora (Alexandre Desplat).

Come miglior film commedia abbiamo “Lady Bird“, con premio anche come migliore attrice a Saoirse Ronan.

Vincitore invece del premio migliore attore non protagonista è andato a Gary Oldman per “L’ora più Buia”.
Miglior film straniero a “Oltre la Notte” di Fatih Akin, che vedremo in Italia a Marzo.

Il Cecil B. DeMille Award è andato a Oprah Winfrey, tenendo un discorso sul tema dell’iniziativa #TimeIsUp, le molestie e abusi nei confronti delle donne, tema che ha toccato tutta la serata.

Ecco tutti i premi :

MIGLIOR FILM DRAMMATICO
Call Me by Your Name (Sony Pictures Classics)
Dunkirk (Warner Bros. Pictures)
The Post (Twentieth Century Fox)
The Shape of Water (Fox Searchlight Pictures)
**WINNER** Three Billboards Outside Ebbing, Missouri (Fox Searchlight Pictures)

MIGLIORE ATTRICE IN UN FILM DRAMMATICO
Jessica Chastain, Molly’s Game
Sally Hawkins, The Shape of Water
**WINNER** Frances McDormand, Three Billboards Outside Ebbing, Missouri
Meryl Streep, The Post
Michelle Williams, All the Money in the World

MIGLIOR ATTORE IN UN FILM DRAMMATICO
Timothée Chalamet, Call Me by Your Name
Daniel Day-Lewis, Phantom Thread
Tom Hanks, The Post
**WINNER** Gary Oldman, Darkest Hour
Denzel Washington, Roman J. Israel, Esq.

MIGLIOR FILM COMMEDIA O MUSICAL
The Disaster Artist (A24)
Get Out (Universal Pictures)
The Greatest Showman (Twentieth Century Fox)
I, Tonya (NEON)
**WINNER** Lady Bird (A24)

MIGLIORE ATTRICE IN UNA COMMEDIA O MUSICAL
Judi Dench, Victoria & Abdul
Helen Mirren, The Leisure Seeker
Margot Robbie, I, Tonya
**WINNER** Saoirse Ronan, Lady Bird
Emma Stone, Battle of the Sexes

MIGLIOR ATTORE IN UNA COMMEDIA O MUSICAL
Steve Carell, Battle of the Sexes
Ansel Elgort, Baby Driver
**WINNER** James Franco, The Disaster Artist
Hugh Jackman, The Greatest Showman
Daniel Kaluuya, Get Out

MIGLIOR FILM D’ANIMAZIONE
The Boss Baby (Twentieth Century Fox)
The Breadwinner (GKIDS)
**WINNER** Coco (Walt Disney Studios Motion Pictures)
Ferdinand (Twentieth Century Fox)
Loving Vincent (Good Deed Entertainment)

MIGLIOR FILM STRANIERO
A Fantastic Woman (Sony Pictures Classics)
First They Killed My Father (Netflix)
**WINNER** In the Fade (Magnolia Pictures)
Loveless (Sony Pictures Classics)
The Square (Magnolia Pictures)

MIGLIORE ATTRICE NON PROTAGONISTA
Mary J. Blige, Mudbound
Hong Chau, Downsizing
**WINNER** Allison Janney, I, Tonya
Laurie Metcalf, Lady Bird
Octavia Spencer, The Shape of Water

MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA
Willem Dafoe, The Florida Project
Armie Hammer, Call Me by Your Name
Richard Jenkins, The Shape of Water
Christopher Plummer, All the Money in the World
**WINNER** Sam Rockwell, Three Billboards Outside Ebbing, Missouri

MIGLIOR REGISTA
**WINNER** Guillermo del Toro, The Shape of Water
Martin McDonagh, Three Billboards Outside Ebbing, Missouri
Christopher Nolan, Dunkirk
Ridley Scott, All the Money in the World
Steven Spielberg, The Post

MIGLIOR SCENEGGIATURA
Guillermo del Toro & Vanessa Taylor, The Shape of Water
Greta Gerwig, Lady Bird
Liz Hannah & Josh Singer, The Post
**WINNER** Martin McDonagh, Three Billboards Outside Ebbing, Missouri
Aaron Sorkin, Molly’s Game

MIGLIOR COLONNA SONORA
Carter Burwell, Three Billboards Outside Ebbing, Missouri
**WINNER** Alexandre Desplat, The Shape of Water
Jonny Greenwood, Phantom Thread
John Williams, The Post
Hans Zimmer, Dunkirk

MIGLIOR CANZONE ORIGINALE
“Home,” Ferdinand
Music by: Nick Jonas, Justin Tranter, Nick Monson
Lyrics by: Nick Jonas, Justin Tranter
“Mighty River,” Mudbound
Music by: Raphael Saadiq
Lyrics by: Mary J. Blige, Raphael Saadiq, Taura Stinson
“Remember Me,” Coco
Music by: Kristen Anderson-Lopez and Robert Lopez
Lyrics by: Kristen Anderson-Lopez and Robert Lopez
“The Star,” The Star
Music by: Mariah Carey, Marc Shaiman
Lyrics by: Mariah Carey, Marc Shaiman
**WINNER** “This is Me,” The Greatest Showman
Music by: Benj Pasek, Justin Paul
Lyrics by: Benj Pasek, Justin Paul