I biglietti dell’autobus illustrati da Milo Manara scatenano l’indignazione dei vertici dell’ATAC


Milo Manara è un fumettista conosciuto in Italia e nel mondo per le sue illustrazioni a sfondo erotico. In occasione dell’ARF! Festival del Fumetto di Roma, a cui anche l’illustratore ha partecipato, sono stati diffuso dall’Atac, l’agenzia dei trasporti pubblici del comune di Roma, circa 100mila biglietti dell’autobus decorati da Manara.

Le illustrazioni sui biglietti celebravano i dipinti di Mucha e Klimt, reinterpretandoli in chiave Manara, dunque rivisitando i quadri in chiave erotica. L’iniziativa, partita dall’assessore Linda Meleo, non aveva niente di scandaloso, ovviamente. Era anzi una maniera ingegnosa di far conoscere il festival che si è svolto lo scorso fine settimana.

Invece, sono nate polemiche, in particolare dal direttore generale dell’ATAC, Bruno Rota, che ha detto «Non condivido assolutamente l’iniziativa dei biglietti con i disegni di Milo Manara e se avessi avuto la possibilità di dire mia l’avrei detta. Come su tutta un’altra serie di cose», e ancora: «I soggetti proposti su un biglietto per il trasporto locale vanno scelti con maggiore accortezza».


Come sempre, le polemiche nascono dove meno ce n’è bisogno. Insomma, non per dire, ma dov’erano i difensori del buongusto indignati quando l’Oggi è uscito con questa copertina? Non per dire.