‘Bande à part’ di Godard torna al cinema in versione restaurata


La scena della corsa nel Louvre è forse una delle più conosciute di tutta la storia del cinema, citata anche da Bernardo Bertolucci in The Dreamers, ed è tratta da uno dei film più importanti della Nouvelle Vague, il settimo film di Jean-Luc Godard, Bande à part, del 1964. A partire dallo scorso 12 febbraio, avremo occasione di vederlo, o rivederlo, al cinema, in versione restaurata, per iniziativa di Movies Inspired.

Il film è interpretato da Anna Karina, Sami Frey e Claude Brasseur. Questa la trama: “Odile rivela ai suoi compagni di classe, Frantz e Arthur, che il pensionante di sua zia Victoria possiede una grossa somma di denaro nascosta in soffitta.I due progettano di compiere una rapina e, per convincere Odile a lasciarli entrare dalla zia, la corteggiano a turno, passandole bigliettini d’amore e portandola a ballare. Finalmente Odile cede e porta gli amici a casa, ma il bottino non si trova. Solo il giorno successivo si riesce a trovare il malloppo nella cuccia del cane, ma improvvisamene scoppia una sparatoria in cui viene ucciso Arthur. Odile e Frantz scappano senza bottino e decidono di espatriare in Sudamerica.”