Il discorso in lingua dei segni durante il funerale di Mandela: la vera traduzione


interprete-funerale-mandela-289730

Come abbiamo visto sul web e anche in televisione, l’interprete per sordo muti durante il funerale di Mandela altro non era che un impostore. Thamsanqa Jantjie non aveva una grande conoscenza della lingua dei segni e, quando il mondo intero se ne è accorto, l’uomo si è giustificato dopo dicendo che i suoi errori erano dovuti ad uno stress eccessivo e alla sua schizofrenia. Non ha tradotto il discorso dei principali capi di stato, ma allora cos’ha detto? Darlin’ vi rivela la verità.

“I support, basic, salutations, salutations, inside, joining in, this week, cigarette, inside, to prove, and on and on, to support, I would please, to say, from me to you, talking to you so far”.

Io sostengo, di base, saluti, saluti, dentro, venite, questa settimana, sigaretta, dentro, dimostrare, e così via, per sostenere, avrei piacere, per dire, da me a te, parlare con te finora

“Hello, welcome, so far, well, cigarette, join, bringing in, different to you, […] and I would like to pray, this offering, basically, this is fun, all of these balls, too prove, this is good, I’m sorry”.

Ciao, benvenuto, finora, bene, sigaretta, unire, portare, diverso da te, […] e vorrei pregare, questa offerta, in fondo, questo è divertente, tutte queste palle, per dimostrare, questo è un bene, mi dispiace

Segui DARLIN per rendere il tuo Facebook + POP e creativo!