Il gulag Bukchang in Corea del Nord


Siamo pronti a fare un piccolo viaggio squallido in Corea del Nord per una visita aerea rinfrescante di un famoso campo di concentramento della dittatura. Il gulag Bukchang si era fatto conoscere grazie ai commenti fuori luogo su Google Maps. Possiamo considerarci fortunati di scoprirlo soltanto tramite i satelliti di Google. Potete quindi vedere il campo di prigionieri politici più vecchio del paese, creato nel 1958 per parcheggiarci le persone troppo loquaci. Il numero di prigionieri è stimato a 50 000.

600x323_google-maps-north-korea-gulag

L’imprigionamento in Corea del Nord in questi gulag è per tutta la vita e non c’è alcuna possibilità di scarceramento. I prigionieri sono costretti al lavoro forzato fino alla morte perchè considerati come politicamente pericolosi e, piccolo dettaglio, anche le loro famiglie fanno parte del viaggio.

vue du camp corée du nord

Il gulag ha suscitato un certo fervore su Internet da quando Google Earth ha reso accessibile il sorvolo del luogo. Da quel momento, una pagina Google+ è regolarmente aggiornata con dei commenti leggermente fuori luogo.

Per capire meglio la grandezza del posto, il sito Openstreetmap propone una mappa che consente di vederne i confini.

Vi auguriamo una buona visita!

64cd2625c8392247c9c18f27a82767b5

4-camp-18-bukchang-1 4-camp-18-bukchang-2 4-camp-18-bukchang-3 4-camp-18-bukchang-5

Articolo presentato da Heetch
A Milano, dalle 20 alle 6, Heetch ti trova un driver. La soluzione più economica per ritornare dalle tue serate! Quanto costa? Qualche esempio:
  • Colonne - Loreto - 9€
  • Sempione - Bocconi - 8€
  • Corso Como - Porta Genova - 11€
  • 5€ di credito con il promocode DARLIN!
SCARICA L'APP E RICHIEDI IL TUO PRIMO PASSAGGIO QUESTO WEEKEND!

Segui DARLIN per rendere il tuo Facebook + POP e creativo!


Newsletter

Il meglio di Darlin nella tua mailbox. 0% SPAM.

Chi siamo?

Darlin Magazine è un media online dedicato alla cultura pop. Tramite articoli quotidiani avvolti in uno stile unico in linea con le tendenze urbane e digitali, Darlin ha creato una community esigente nei contenuti proposti.