Attraversa il Grand Canyon su un filo con una gamba sola e una cintura Power Balance


Un equilibrista professionista riesce nella sua incredibile impresa di attraversare una parte del Grand Canyon su un cavo spesso 2 centimetri.

Nulla di diverso penserete da ciò a cui abbiamo assistito di recente con Nik Wallenda. Ma quest’impresa ha dell’altro: al giovane era stata amputata una gamba qualche anno fa. Quest’iniziativa non sarebbe stata possibile senza la cintura Power Balance realizzata a mano dall’interessato.

sfondo-desktop-grand-canyon-366

Una notizia che ha sconvolto il mondo dello sport ma non solo, anche i professionisti del circo salutano l’impresa incredibile di Franky Librio, 33 anni statunitese di orgini italiane. Tutto incomincia nel 2003 quando il giovane uomo si reca dai suoi parenti italiani in provincia di Agrigento, Sicilia, per trascorrere l’estate. Durante una gita in barca, l’uomo esce miracolosamente vivo dall’attacco di uno squalo perdendo purtroppo la sua gamba destra: “Era una giornata meravigliosa ed è divenata in un attimo l’incubo di tutte le mie notti. Non l’abbiamo visto arrivare, in un secondo la mia gamba non c’era più” racconta Franky con difficoltà. “Da quel giorno ho sempre voluto pensare positivo e dimostrare a tutti che anche con una sola gamba potevo realizzare grandi cose. All’epoca ero campione regionale di equilibrismo e giocavo con la squadra universitaria di calcio a 5. Non ho mai perso la fede, allora mi sono allenato ancora più duramente”.

Franky si è allenato ben 4 anni per riuscire nell’impresa di attraversare una parte del Grand Canyon su un cavo spesso 2 centimetri. “Ho provato migliaia di volte con successo a caminare su un cavo, ma lì con le condizioni climatiche, l’altezza, per me sarebbe stato impossibile”. Poi un giorno l’atleta ha avuto l’idea impensabile di farsi una cintura con i braccialetti Power Balance, braccialetti di grande successo in Italia che ti danno un maggiore equilibrio. “Mia nipote in Italia mi parlava sempre di questi braccialetti, allora ho deciso di provarli. Con uno di quelli al polso non cambiava niente, però se ne legavo 13 insieme alla vita, si creava una cintura che mi consentiva di essere molto più stabile. Poi tutto risiede nel modo in cui muovo il mio piede senza mai staccarlo del cavo, un pò al modo di una lumaca.”

1278520396_103803056_3-POWER-BALANCE-WRIST-BAND-Cebu-City

Il ragazzo è quindi entrato nel libro dei record con una camminata di 26 metri ad un’altezza di 89 metri senza alcuna protezione e con una gamba in meno. Una bella prova di coraggio e una lezione di vita per quest’uomo che non ha mai perso la fede. Da parte sua Power Balance vorrebbe brevettare una cintura per aiutare le persone ubriache che non riescono a camminare dritto. “Pensiamo che c’è mercato in questo settore, tutti gli ubriaconi vorebbero poter tornare a casa sani e salvi, e pensiamo che una cintura 100% Power Balance possa aiutarli as aggiustare la traiettoria”, aggiunge l’addetto stampa della marca del noto braccialetto.

Da Phoenix, Fausto Ballestra.

Segui DARLIN per rendere il tuo Facebook + POP e creativo!