Come faremo l’amore nel futuro


La tecnologia è inarrestabile e ogni giorno facciamo un passo verso il futuro. Oggi abbiamo deciso di parlare del sesso nel futuro. Vediamo le relazioni sentimentali cambiare, ormai ci incontriamo con Tinder o Adotta un Ragazzo invece che in un bar o in un locale. Se alcuni sono nostalgici, altri vedono in questi mezzi la possibilità di velocizzare e semplificare le modalità d’incontro.

come-faremo-lamore-nel-futuro

Ma dopo l’incontro arriva il letto. Come scoperemo tra 15 anni? Vi diamo alcune risposte.

I sextoys 2.0 e collegati

Potete buttare il vibratore in latex rosa dalla finestra, ha fatto il suo tempo. I sextoys intelligenti stanno arrivando, pensiamo soprattutto ai simulatori di sesso orale e ai vibratori su misura realizzati grazie alla stampa in 3D. Conosciamo i sextoys modellati direttamente a partire dal corpo di attori o attrici porno, scoprirete presto quelli fatti con le misure del vostro vicino di casa. Pensiamo anche al vibratore sveglia che si metterà in moto all’alba per svegliarvi nel migliore dei modi.

Oggetti collegati

In questo mondo globale chiunque può dire: “la mia ragazza vive a New York”. In questo caso se il partner è lontano, i rapporti sono meno frequenti. Per rimediare, alcuni oggetti collegati tramite USB e Skype potranno facilitare il rapporto. Anche se totalmente virtuali, le interazioni sono nostre e rendono lo scambio più hot.

come-faremo-lamore-nel-futuro2

L’underwear intelligente

Finito il dibattito su slip o boxer, string o tanga. Potrete indossare un intimo di alta tecnologia (intendete intimo-vibratore) collegato direttamente tramite bluetooth allo smartphone del vostro partner. Non ci sarà più bisogno di inviare uno snapchat hot, basterà mandare un impulso elettromagnetico. Zzzzzt. Funziona anche con i reggiseni che si slacceranno soltanto se scatta l’amore (grazie ad un termometro integrato capace di misurare il livello di eccitazione). Attenzione a non eccitarvi troppo nella metro con il primo sconosciuto per evitare momenti imbarazzanti.

Il porno diventa connesso

In un’America sempre più bigotta, Facebook vieta la condivisione di link porno, anche via messaggi privati. Fortuna che si stanno sviluppando altri social networks come PinSex che consentono di condividere i migliori links. I tube (Youporn, Redtube, Xvideos) inoltre propongono ai loro utenti di salvare i video favoriti per poi condividerli con la loro rete di contatti. Non dimentichiamo i Google Glass che rivoluzioneranno il modo di realizzare sextape in casa oppure di guardarsi un porno nei mezzi di trasporto come se niente fosse.

I partner NON umani

Le sex dolls di domani non avranno più niente a che vedere con le schifezze di plastica odierne. Il realismo è sempre più presente con i sexbots capaci anche di conversare con voi. Un modo per frenare la prostituzione? Forse, ma anche per aumentare il numero di disoccupati. Nel 2012, due ricercatori neozelandesi hanno svelato che nel 2050 le prostitute fatte di plastica e fili saranno dappertutto. Per aiutarvi a capire, vi raccomandiamo la serie (SFW) Real Humans.

[via]

Segui DARLIN per rendere il tuo Facebook + POP e creativo!