Winnie the Pooh in realtà era un’orsa


Winnie the Pooh non era inglese bensì canadese e indovinate un po’? Era una femmina. Non ve l’aspettavate eh? Queste due rivelazioni che sicuramente vi sconvolgeranno la vita sono state scoperte da Buzzfeed in un libro per bambini scritto da Lindsay Mattick e pubblicato ad Ottobre, e che potrebbe essere adattato al cinema: Finding Winnie, The True Story of the World’s Most Famous Bear (Little, 2015). La scrittrice racconta la vera storia dell’animale che ha ispirato il personaggio creato dal britannico Alan Alexander Milne nel 1926. Tutto ebbe inizio nel 1914, quando Il bisnonno stesso dell’autrice, il veterinario canadese Harry Colebourn, comprò l’orso.

winnie

La BBC spiega che Colebourn dovette lasciare il Canada durante la prima guerra mondiale per il Regno Unito dove era stato incaricato di curare cavalli, e che si portò con sé anche l’orso(a) a cui ha successivamente dato il nome di Winnie in omaggio alla sua città di origine: Winnipeg. In seguito, prima di dover andare in Francia, fu “costretto” a lasciare Winnie in custodia allo zoo di Londra dove è subito diventata una star. Fu il giovane Christopher Milne, fan dell’orso, a ispirare suo padre a scrivere le avventure di Winnie The Pooh. D’altronde, tutto nasce quasi sempre dai bambini, così come successe a Tolkien per Lo Hobbit.

Portandosi con sé l’orso per distrarre i soldati, il mio bisnonno non aveva idea che un gesto così semplice potesse portare a dei risvolti così incredibili” conclude Lindsay Mattick. La vita è imprevedibile.

Segui DARLIN per rendere il tuo Facebook + POP e creativo!