Un ragazzo prende l’LSD per guardare i Simpson e documenta la sua esperienza


Già guardarsi tutte le puntate dei Simpson (circa 578) potrebbe portare qualcuno ad avere allucinazioni di per sé, ma immaginatevi sotto acidi. Un uomo ha passato due giorni rinchiuso in casa tra LSD e Simpson nella speranza di trovare qualche verità nascosta nel cartone, ed effettivamente la sua conclusione finale è stata che “Springfield è un grande cervello umano e ogni abitante è la rappresentazione perfetta di una piccola parte di noi”.

lsd-simpsons

È un’affermazione interessante la sua, soprattutto perché soffermandoci su bene è del tutto accettabile. Niente da obiettare. Pensateci:

  • siamo tutti Bart perché ci sentiamo disprezzati quando le persone si soffermano sempre e solo sui nostri difetti.
  • siamo tutti Lisa quando non ci sentiamo compresi e ci prendono in giro pur avendo noi ragione.
  • allo stesso modo siamo tutti Marge quando ci lamentiamo e diventiamo i “brontoloni” di turno.
  • così Homer, nel tentativo di offuscare la sofferenza di una vita di insoddisfazioni a tal punto da rovinarci il cervello.
  • e infine anche Maggie quando ci sentiamo voci inascoltate e facilmente dimenticabili.

I Simpson non sono solo satira e storia, i Simpson siamo noi, e sebbene quest’ottica possa sembrare totalmente egocentrica (è solo un viaggione mentale o la ttrogah ci ha aperto gli occhi?) non importa, perchè calza a pennello!

“Sia santificato Matt Groening” riecheggerà in eterno, e chissà che anche con Futurama non ci sia qualche altro significato nascosto!

Presto, armatevi di allucinogeni e accendete la TV (leggere attentamente il foglietto illustrativo, non somministrare al di sotto dei “fate voi” anni, se il sintomo persiste consultare altri cartoni di vostro gusto e accettare la vostra condizione)

simpsons1 simpsons2

Segui DARLIN per rendere il tuo Facebook + POP e creativo!