Il festival che trasforma l’urina in birra


Se i festival tendono sempre più a comprendere nei loro programmi iniziative ecologiche, alcuni di questi ne hanno di davvero originali. In Danimarca per esempio, il Roskilde ha riciclato per la prima volta l’urina dei partecipanti. All’arrivo in bagno, i festaioli hanno scoperto un manifesto gigante sul quale campeggiava la scritta: “Non sprecate la vostra urina, i produttori danesi la possono riciclare per produrre birra” In effetti, l’urina è un fertilizzante naturale per i campi d’orzo. Una volta raccolta, gli organizzatori la portano nei campi vicini.

dont-waste-your-piss-tt-width-604-height-403-bgcolor-000000

La sfida è quella di cambiare approccio, trasformare l’organizzazione dei bagni in una risorsa naturale interessente”, sottoline Leif Nielsen, del consiglio per l’agricoltura danese (DAFC). “Trovo l’idea geniale, durante un festival andremo per forza in bagno a fare la pipì, in questo modo parteciperemo attivamente alla causa ambientale mentre ci divertiamo. Bevi, pisci, bevi”, spiega Lasse Riiserg al Guardian.

Gli organizzatori del Roskilde sperano di aver raccolto in totale 25.000 litri di urina. Tra due anni i partecipanti del festival potranno bere una birra alla quale avranno contribuito in termini di produzione.

Segui DARLIN per rendere il tuo Facebook + POP e creativo!