RIP Internet Explorer, Microsoft ha ucciso il browser tanto odiato


Come conferma The Verge, Microsoft ha definitivamente fanculizzato Internet Explorer, il browser che ormai nessuno più si cagava. La sua non troppo longeva né tantomeno fortunata esistenza principia intorno al 1995, quando Internet era molto diverso da ciò che è diventato oggi. O navigavi sul web o parlavi al telefono di casa. In alternativa potevi navigare ascoltando in sottofondo quella sinfonia interstellare che faceva più o meno gnieeeww zzzzsshh trvvvv krshhh.

IE

I giorni di gloria di IE sono durati fino all’arrivo del volpino focoso chiamato Mozilla Firefox. Firefox ha saputo infliggere duri colpi rubando la maggior parte degli utenti a Internet Explorer, che è comunque riuscito ad opporre un’arcigna resistenza fondata sulla pigrizia degli internauti o l’età troppo avanzata di qualcuno di essi per poter immaginare che fosse possibile navigare con un browser migliore.

Dopo anni d’assedio, la stoccata finale è stata perpetrata da un demone conosciuto col nome di Google Chrome, alleato con i sistemi operativi degli smartphone che non supportano più Explorer. A questo punto, il browser del passato non ha più potuto reggere, ed ha lasciato questo mondo.

Per i fan di Explorer (se ne esistono) non preoccupatevi troppo: secondo The Verge, Microsoft sta sviluppando un nuovo browser che prenderà il posto del precedente tentando l’insurrezione contro gli altri. Il suo nome sarà Project Spartan, l’impresa sarà dura, ma staremo a vedere.

WIN-Internet-Explorer-Fail

Segui DARLIN per rendere il tuo Facebook + POP e creativo!