Perché gli automobilisti cinesi uccidono i pedoni dopo averli investiti


In Cina gli incidenti stradali sono numerosi, e spesso anche mortali. In un articolo inverosimile, l’eccellente Slate.com si chiede perché gli automobilisti implicati in un incidente preferiscano uccidere il pedone che hanno urtato piuttosto che soccorrerlo. NON PAGARE IL RISARCIMENTO DEI DANNI.

Si tratta innanzitutto di una questione economica. Il risarcimento dovuto ad un uomo divenuto disabile dopo un incidente può arrivare fino a 400 000 dollari per i primi 23 anni. Un compenso in caso di decesso oscilla tra i 30 000 e i 50 000 dollari. Ecco perché esiste un proverbio cinese che dice “meglio colpire e uccidere che colpire ed infortunare”. Una pratica agghiacciante e tristemente diffusa.

Se vi sembra una barzelletta di cattivo gusto, il fenomeno purtroppo è reale. “In Cina, gli automobilisti che feriscono i pedoni facilmente proveranno ad ucciderli. È vero e frequente. Le videocamere di sorveglianza filmano regolarmente automobilisti mentre fanno avanti e indietro con la macchina sul corpo della loro vittima per assicurarsi che sia definitivamente morta”, spiega il sito Slate.

Segui DARLIN per rendere il tuo Facebook + POP e creativo!