Montare un mobile Ikea è molto complicato, anche per i robot


Montare un mobile Ikea non è per niente semplice, lo sappiamo tutti, ci siamo incazzati già un sacco di volte. Alcuni ricercatori di Singapore hanno testato la capacità dei robot di montare i mobili del gigante svedese.

Tutto il mondo è d’accordo nel dire che da qui a 50 anni saranno i robot ad effettuare tutti i lavori manuali. In tanti però pensano che il cervello umano non sia sostituibile. Lo speriamo anche noi. Se a quanto pare i robot dovrebbero presto guidare le nostra macchine, lavorare nelle fabbriche e passare l’aspirapolvere a casa nostra, i ricercatori dell’università tecnologica di Nanyang a Singapore sono arrivati ad una conclusione piena di speranza: potremmo rimanere gli unici capaci di montare un mobile Ikea.

Il comodino dovrebbe essere l’unico mobile alla portata di un robot, il resto rimane un’esclusiva umana a causa della complessità di configurazione di un robot costruttore.

Il principale ostacolo è il processo d’assemblaggio della società svedese, che nelle istruzioni privilegia l’immagine al posto delle parole. Una buona strategia per riuscire a farsi comprendere in tutto il mondo, ma difficile da imparare per la robotica. Nonostante i tecnici provino in tutti i modi di migliorare la precisione delle macchine, non c’è nulla da fare con i mobili Ikea.

Rassicuratevi, per molti altri anni passerete i vostri weekend ad incazzarvi con le viti che non si avvitano.

Segui DARLIN per rendere il tuo Facebook + POP e creativo!