Un’americana di origine asiatica pubblica tutti i messaggi ricevuti da pervertiti in 10 anni


pervmagnetmain

Negli Stati Uniti c’è un espressione particolare per descrivere gli uomini ossessionati dalle donne di origine asiatica: “Yellow Fever”. Non si tratta di una banalità come la preferenza per il caffè amaro rispetto a quello dolce, ma di un fatto ben più serio… e molesto. Mia Matsumiya, una giovane violinista americana di origine giapponese, l’ha imparato a sue spese e ha deciso di pubblicare 10 anni di messaggi osceni e violenti sul suo account Instagram @perv_magnet.

Essere una musicista asio-americana di 1,44 m è davvero un incubo. Sono constantemente molestata da squallidi predatori.

pervmagnetmia1

La maggior parte dei messaggi che riceve parlano di fantasie oltre ogni limite, come violentarla, altre volte invece si tratta semplicemente di minacce. Matsumiya ne parla con una certa ironia, ma alcune situazioni in cui si è trovata sono davvero inquietanti. Ha iniziato a ricevere messaggi del genere nel 2003 quando è cominciata la sua carriera musicale su Internet. Dopo aver reso pubblici questi messaggi, numerose donne hanno spiegato di essere state anche loro vittime di molestie simili.

Da qualche anno a questa parte le donne asiatiche raccontano ai media di come sono ridotte sempre e solo al solito stereotipo esotico. Questa ossessione si basa sull’idea di una donna docile, passiva e obbediente, totalmente l’opposto di quella occidentale femminista.

pervmagnetmia2 pervmagnetmia3

Segui DARLIN per rendere il tuo Facebook + POP e creativo!