Mathieu Kassovitz realizzerà un sequel de “L’Odio”


20 anni fa, nel 1995, l’ultima frase del film L’Odio era « fino a qui tutto bene ». Dopo i drammi dei giorni scorsi, la Francia avrebbe avuto un risveglio repubblicano? Vent’anni dopo il film, il regista Mathieu Kassovitz è stato invitato a parlare dalla radio France Inter. Interrogato, ha confermato che forse questo è il momento giusto per rilanciare il progetto di sequel del film L’Odio. Fan storico di Charlie Hebdo e del loro spirito provocatorio, i drammatici eventi dello scorso 7 gennaio lo avrebbero spinto a proporre un sequel.

La Haine 1

Una dichiarazione che sembra confermare le parole della rivista L’Express dello scorso ottobre: «Se accadrà, sarà per quest’anno. Ma il vero problema è: dovrei aver voglia di farlo in epoca in cui segnare la gente è sempre più complicato? Non ho paura di sbagliare il mio film, ma ho paura che abbia meno impatto in un mondo in cui tutto viene sostituito ad una velocità impressionante. Se è solo per generare incassi, allora non mi interessa. L’Odio 2 sarà molto violento e non so se gli spettatori saranno pronti ad accettarlo. Penso che dovremo riflettere per  trovare un modo particolare di diffondere il film”.

Adesso alcune domande sorgono spontanee: L’Odio, classico del cinema francese, potrebbe avere un seguito degno del primo? Come sarà intitolato? L’Amore?

Comunque, per rinfrescarvi la memoria, il film è disponibile integralmente su Youtube ;)

[vod]/folder-13819/mp4-322/lahainelodiotrailerita.mp4[/vod]

 

Segui DARLIN per rendere il tuo Facebook + POP e creativo!