Le persone con gli occhi blu hanno più probabilità di diventare dipendenti dall’alcol


pinocchio_1

Gli occhi sono lo specchio dell’anima. O più precisamente lo specchio dei nostri geni. Dei ricercatori in genetica dell’Università del Vermont hanno rivelato che esiste un legame tra il colore degli occhi e la dipendenza dall’alcol.

Per questo hanno esaminato il profilo genetico di 1.263 persone. La scelta del campione non è casuale, hanno infatti preso in analisi delle persone dipendenti da alcol o droga. Le persone di origine europea con gli occhi chiari (blu, verde o grigio) corrono più rischi di diventare dipendenti da sostanze rispetto a quelli con gli occhi scuri. Perché? «Non lo sappiamo ancora», ammette il professore in microbiologia Dawei Li.

Il colore dell’iride è determinato da una grande varietà di geni. Non ce n’è uno per gli occhi chiari ed un altro per gli occhi scuri, ma il colore è frutto di una combinazione di almeno 12 o 13 geni. Oltre a determinare il colore degli occhi, questi geni hanno anche un’altra funzione per il corpo, ciò spiega perché il colore degli occhi può essere associato a caratteristiche genetiche che determinano altri aspetti della nostra salute.

Già nel 2008, un team di scienziati scopriva che le persone con gli occhi blu condividono gli stessi antenati. Dopo una mutazione genetica, milioni di anni fa sarebbe nata la prima persona con gli occhi blu, la quale avrebbe poi trasmesso questa particolarità ai suoi discendenti. Le persone con gli occhi blu sarebbero più empatiche, competitive, meno ansiose, più facilmente diabetiche e più brave a golf. Ma questo antenato aveva decisamente un problema con l’alcol.

Segui DARLIN per rendere il tuo Facebook + POP e creativo!