La prima “chiesa della cannabis” apre le porte negli Stati Uniti


L’America è un posto pieno di contraddizioni, a volte paradossale. Fra gli stati più curiosi c’è l’Indiana: tra leggi omofobe e mezzi di repressione a valanga, in Indiana è stata fondata la prima chiesa della cannabis grazie ad una legge che protegge le libertà religiose. Paradossale. Se la data del primo spinello d’erba non è conosciuta, troviamo comunque dei riferimenti vecchi più di 4000 anni nella mitologia greca, dov’era consumata a fini sociali e spirituali.

chiesa-cannabis

Nel 2015, la ganja è sempre utilizzata in rituali religiosi dal movimento Rastafariano. L’idea della weeda come sacramento religioso trova origine nell’Atharva-Véda, un testo indiano vecchissimo che include la marijuana nella lista delle 5 piante sacre. Leggendo bene il Corano, ci rendiamo conto che al contrario dell’alcol, il consumo di hashish non è vietato, anche la Kaneh-Bosem ne parla chiaramente.

Da ormai qualche settimana, il delirio religioso intorno all’erba è passato al livello successivo: La prima chiesa della cannabis è dunque nata su Facebook e riunisce più di 39.000 fedeli. Grazie al suo statuto di istituzione religiosa, la chiesa è esente da tasse e può dedurre i doni ricevuti dalla dichiarazione dei redditi. L’organizzazione ha già ricevuto doni per un totale di 2.500 dollari. Se il progetto fa sghignazzare un po’ tutti, l’idea in realtà è seria.

chiesa-cannabis1

Bill Levin

 

È stata organizzata anche una campagna su Go Fund Me che ha già consentito di raccogliere più di 15.000 dollari, mancano ormai poche settimane per raggiungere l’obiettivo dei 20.000 $.

Stavolta Snoop Dogg non c’entra, l’uomo dietro al concetto di chiesa della cannabis è Bill Levin, militante nei gruppi a favore dell’uso medico della marijuana. Bill è creatore dei comandamenti della cannabis e ha creato questa chiesa come sfida al governo dell’Indiana. Se volete unirvi alla comunità, ecco i principi ai quali bisogna aderire.

  1. Non essere un coglione. Ama il tuo prossimo e consideralo come tuo simile.
  2. La giornata inizia con un sorriso.
  3. Aiuta il tuo prossimo appena puoi. Non per i soldi ma perché ne ha bisogno.
  4. Il tuo corpo è un tempio. Non rovinarlo con soda e cibo di bassa qualità.
  5. Non trarre vantaggio dal tuo prossimo. Non fare del male intenzionalmente.
  6. Non iniziare mai un combattimento, ma finiscilo.
  7. Coltiva il tuo cibo, alleva i tuoi animali, includi la natura nel tuo quotidiano.
  8. Non essere un “troll” su Internet. Rispetta gli altri e non insultarli
  9. Trascorri almeno 10 minuti al giorno a contemplare la vita in un posto calmo
  10. Proteggi quelli che non possono proteggersi da soli
  11. Ridi sempre, condividi il buon umore. Divertiti e sii positivo
  12. La cannabis, la pianta che cura, è il nostro sacramento.
[via]

Segui DARLIN per rendere il tuo Facebook + POP e creativo!