James Deen accusato di violenze sessuali dall’ex Stoya


Sabato 28 novembre l’attrice porno Stoya ha pubblicato su Twitter delle accuse molto forti riguardanti il suo ex-compagno James Deen. Lui come Bill Cosby sembra amare gli abusi sessuali: «Mi ha immobilizzata per terra e mi ha scopata mentre gli dicevo di no. Ho anche tentato di usare la mia safeword» (parola d’ordine usata nel masochismo e nel bondage che consente di cessare all’istante un’azione a cui si è sottoposti. Non siamo tutti dei sadomasochisti, quindi sembrava opportuno spiegarlo). «Non posso più stare in silenzio e sorridere quando la gente parla di lui» ha spiegato ai suoi 226.000 followers. Una dichiarazione che ha scatenato un piccolo terremoto su Internet, ma che è stata necessaria.

james-deen1

Qualche ora dopo la pubblicazione del tweet di Stoya, anche l’attrice Tori Lux è uscita allo scoperto ed ha accusato James Deen di aggressione sessuale al giornale Daily Beast. A giugno del 2011, il famoso «boy next door» del porno si era presentato sul luogo delle riprese dove lavorava l’attrice. «Non mi ero neanche rivestita quando con un sorriso finto mi ha detto: “Tori Lux, ti piacerebbe annusare i miei testicoli?” Gli ho risposto di no con tono neutro» ha rivelato l’attrice, che Deen avrebbe poi assalito prendendola per la gola e immobilizzandola su un materasso. L’attore l’avrebbe colpita al viso 5 o 6 volte prima che lei potesse riprendersi, ma non si è fermato lì: «Non mi ha lasciato il tempo di rinvenire del tutto che mi ha preso per i cappelli forzando la mia testa verso le sue parti intime».

james-deen2

Tori Lux

Sembrava strano che James Deen non reagisse, e così non è stato. Ieri infatti l’attore ha risposto alle accuse con 3 tweet: «Ultimamente sono state pubblicate delle dichiarazioni sensazionalistiche contro di me. Voglio assicurare i miei amici, i miei fan e i miei colleghi che queste accuse sono finte e diffamatorie. Rispetto le donne e rispetto i limiti, che siano professionali o personali».

Sta forse parlando di complotti? Difficile a credersi, soprattutto dal momento che sembra che Stoya e Tori Lux non siano state le uniche vittime. A quanto pare anche l’attrice Ashley Fires ha avuto una brutta esperienza con James Deen, e sempre al Daily Beast ha spiegato il motivo per cui fa parte della sua lista di attori con i quali si rifiuta di lavorare. «Fa parte di quell’elenco perché mi ha quasi violentata». James Deen l’avrebbe infatti sorpresa durante una doccia nello studio di Kink. «Si è strusciato contro di me, sentivo la sua erezione contro il mio sedere. Mi ha spinta contro il muro ed ha iniziato a toccarmi mentre gli dicevo “No, no, no James, no”. Mi ha lasciata dicendo: “Se vuoi scopare veloce, sono in questa stanza”. L’ho mandato a fare in culo». Un anno dopo l’incidente, l’attore sarebbe andato a chiederle di smetterla di raccontarlo ai produttori.

james-deen3

Ashley Fires

Tre donne da traumatizzare però non gli bastavano, tant’è che anche Joanna Angel, un’altra delle sue ex, ha raccontato: «Non si pente di ciò che ha fatto e per me è morto. È la persona peggiore che io abbia mai incontrato. Per ora dico solo questo».

Come spesso accade nelle vicende di violenze sessuali, è la parola di uno contro quella dell’altro, ma ricordiamo anche che l’industria del porno americana rimane sempre molto silenziosa sui fatti che potrebbero creare problemi al suo ambiente. Tori Lux per esempio era rimasta in silenzio per paura di perdere il suo lavoro, e questa mentalità sbagliata ha consentito all’attore più trendy degli ultimi anni di commettere aggressioni senza essere stato punito. Si denuncia raramente e si fa fatica a credere, il che rende il tutto maggiormente inquietante.

james-deen4

James Deen & Stoya

[via]

Segui DARLIN per rendere il tuo Facebook + POP e creativo!