ISIS, inizia a tremare: arrivano le minacce dalla mafia newyorkese


Lo abbiamo visto tutti: quando si parla di Daesh i vuoti e monotoni avvertimenti e le presunte iniziative dei poteri costituiti servono a ben poco. E mentre il mondo intero si interroga su quale sarà il prossimo passo della comunità internazionale a pochissimi giorni dai tragici fatti di Parigi, udite udite, arriva il deus ex machina.
565195a9c46188ec0e8b4602Ebbene sì, un sedicente rappresentante di Cosa Nostra a New York avrebbe rilasciato un comunicato nel quale sostiene che l’organizzazione criminale farà tutto il possibile per proteggere i cittadini di New York City e, soprattutto, che questa è in possesso di risorse ben più adeguate per combattere la nuova minaccia del fondamentalismo islamico rispetto ad agenzie federali quali l’FBI e il Department of Homeland Security.

Queste parole sono poi state commentate da Giovanni Gambino, figlio di un boss della mala newyorkese, che ai microfoni di NBC News ha detto: “La mafia ha una brutta reputazione, per la maggior parte immeritata. Come con qualsiasi altra cosa nella vita, ci sono lati belli, brutti e terribili. L’ascesa del terrorismo globale dà alla Mafia un’occasione per mostrare il proprio lato buono.”

Staremo a vedere. Per ora mi sembra ci siano delle basi più che solide per uno scadentissimo film d’azione.

Segui DARLIN per rendere il tuo Facebook + POP e creativo!