Ikea produrrà 10.000 case montabili per i rifugiati nel mondo


Il gigante dell’arredamento svedese Ikea produrrà degli alloggi montabili, 10.000 unità per aiutare le Nazioni Unite e i rifugiati in tutto il mondo che necessitano di una casa temporanea. Dopo le prove andate a buon fine in Ethiopia e ai confini della Siria dal 2013, il progetto “Better Shelter” inizierà a diffondersi nel resto del mondo. Le case possono essere montate in quattro ore senza bisogno di attrezzi. In questo modo si spera che le condizioni di alcune famiglie disagiate possano drasticamente migliorare.

better-shelter1

La prima consegna dovrebbe avvenire in Iraq, dove 2.5 milioni di persone sono state spostate dai loro alloggi a causa del conflitto. Come i classici mobili che potete comprare da Ikea, le case da montare sono imballate in cartoni, un modo facile per trasportarle. I rifugi sono grandi 17.5 metri quadrati, il doppio dei precedenti e possono accogliere fino a 6 persone.

Ogni unità costa mediamente 6.800€ , tre volte più di una classica tenda del UNHCR, ma sono state realizzate per durare almeno 3 anni contro i 6 mesi dei rifugi attuali. Ikea spera di poter abbassare i costi a 917€ con la produzione di massa.

better-shelter2 better-shelter5 better-shelter4 better-shelter3better-shelter7better-shelter6

Segui DARLIN per rendere il tuo Facebook + POP e creativo!