Secondo uno studio, fumare erba causa secchezza vaginale


Se siete delle donne e fumate erba, probabilmente quello che state per leggere vi interesserà parecchio. Secondo uno studio, dopo aver fumato erba, la bocca non è l’unico orifizio soggetto a quella fastidiosa secchezza: fumare i cannetti potrebbe portare la stessa condizione anche in mezzo alle vostre gambe. Non un granché se avete in programma di consumare un rapporto sessuale poco dopo.

I ricercatori si sono accorti per la prima volta della connessione tra l’uso di marijuana e la scarsa lubrificazione vaginale nel 2009, il fenomeno è stato riscontrato su 8650 donne australiane. Nonostante sul web si discuta apertamente dell’argomento, sul fenomeno in questione non sono stati condotti molti studi, in parte perché la marijuana è ancora considerata una droga nella maggior parte dei paesi.

Weed

La dottoressa Julie Holland, autrice di “Moody Bitches: The Truth About The Drugs You’re Taking, The Sleep You’re Missing, The Sex You’re Not Having, and What’s Really Making You Crazy”, è una delle maggiori esperte nella ricerca degli effetti della marijuana sulla salute sessuale, e recentemente ha rilasciato un’intervista a VICE in cui spiega il perché della secchezza vaginale aka bernardasciutta e, ancora più importante, come evitare questo  fastidioso fenomeno.

Holland spiega che la secchezza vaginale è, al pari della secchezza delle fauci, un effetto collaterale della marijuana. “È causato dall’asciugamento delle membrane mucose”, continua: “Inoltre, se avete subito uno stress in quella zona che vi ha causato della secchezza, la marijuana continuerà ad accrescerne l’effetto”. In ogni caso, aggiunge Holland “è una cosa variabile e personale. Ogni persona risponde in modo diverso al consumo di stupefacenti e ogni tipo di stress agisce sul corpo in modo differente”.

Ma come fare per ovviare al problema se volessimo continuare a sballottarci con l’erba ed evitare la tremenda sofferenza che si prova ogni volta che qualcuno (o qualcosa, dipende dai gusti) si infila nelle nostre mutande? “Le femmine che si fanno le cannette possono provare a lubrificarsi la patata con l’olio di cocco” spiega (con parole più scientifiche) la dottoressa, “anche se la cosa migliore è sperimentare un po’ di sostanze diverse per capire quale sia quella che funziona meglio col proprio corpo”.

Ok, e ci voleva una laurea in medicina per questo illuminante consiglio? Che volpe questa dott.ssa Holland. Visto il suo rimedio un po’ classico e scontato, qui in redazione abbiamo fatto un rapido sondaggio tra le donne e questo è il nostro consiglio per rimediare al problema: prima fate all’amore, che è più importante, e poi fateve le canne.

giphy

Segui DARLIN per rendere il tuo Facebook + POP e creativo!