#Fattiafette: Etienne De Crécy


Figura emblematica della French Touch e della scena elettronica francese in generale, Etienne de Crécy è tornato nel 2015 con SuperDiscount 3. Questo Venerdì sera sarà al Fabrique di Milano con Elita, TILT & Rollover Milano per chiudere i dibattiti: no, la french-touch non è ancora morta e sa anche rinnovarsi.

Questo terzo album appare come l’opera di giunzione tra i primi due: se i sintetizzatori rimangono in prima linea e fedeli all’energia techno di Super Discount 2, i samples e la produzione danno una sonorità più house e funky, il marchio di fabbrica del primo disco. De Crécy collabora con cantanti piuttosto che producers, nell’album tra gli altri ritroviamo Dave & Pos (De La Soul), Baxter Dury, Tom Burke (Citizens!), Madeline Follin (Cults) e Kilo Kish. Ma anche Alex Gopher e Julien Delfaud, con cui ha già iniziato il tour Super Discount 3 live.

Se Etienne de Crécy, nato a Lione, fa parte della vecchia guardia nel game della techno è anche perché il suo percorso si è realizzato accanto a grandi nomi che sono esplosi internazionalmente come i Daft Punk e Justice. Un tipo per bene, che amiamo e che abbiamo avuto voglia di sezionare per vedere da dove proviene la sua musica e la sua arte.

==>GUARDA L’EVENT SU FACEBOOK <==
De-Crecy-fattiafette

29% IRON MAIDEN

A 13 anni, Etienne, che si chiama ancora Étienne Sicraide, compra il suo primo disco. E non è assolutamente techno: IRON MAIDEN. Il motivo dell’acquisto? una cover di malati che lo affascina particolarmente. Diventa così un hard-rocker per assomigliare a Eddie, mascotte del gruppo che era su tutte le copertina delle riviste. Inoltre il suo gruppo rock si chiamava Louba, come il suo cane. Abbiamo cercato (invano) delle tracce di questo passato oscuro su YouTube. Un’influenza visuale che gli darà il gusto del graphic design e il bisogno di conferire una certa importanza all’aspetto visivo delle sue creazioni.

19% VIOLENT FEMMES

Un piede nel rock, ma si interessa anche alla new-wave con un amore incondizionato per gli americani di VIOLENT FEMMES. Anche Joy Division fanno parte delle sue influenze, in particolare il basso di Peter Hook.

38% PHILIPPE ZDAR

La sua passione per la musica lo porta ad affiancarsi allo Studio Plus 30 in qualità di stagista, dove incontrerà un certo Philippe ZDAR (famosissimo per il suo ruolo nel gruppo CASSIUS), ingegnere del suono che diventerà il suo miglior amico… Con Zdar, de Crécy scopre l’hip-hop e tramite i samples anche il funk e il soul. “Sly & The Family Stone, Curtis Mayfield, è una rivelazione, un vero cambiamento”. Arrivano poi i primi rave party alle porte di Parigi con “dell’ottima musica e delle ottime droghe”. Zdar e de Crécy abitano in condivisione a Montmartre per lavorare in autonomia sul loro progetto Motorbass.

14% TRON

Durante la sua prolifica carriera e i live a ripetizione attraverso il mondo, ha segnato i clubbers con la sua impronta visuale e i Beats’nCubes, un immenso cubo al neon che s’illumina a ritmo di musica. Un riferimento evidente al film Tron. Non è una coincidenza che i suoi amici Daft Punk abbiano realizzato la BO di Tron Legacy.

Segui DARLIN per rendere il tuo Facebook + POP e creativo!