Una coppia impiega 20 anni per creare un’isola autosufficiente


Quest’isola artificiale vicino a Vancouver è stata creata da una coppia che voleva vivere la sua indipendenza in maniera autosufficiente. Wayne Adams, 66 anni, e Catherine King, 59 anni, hanno impiegato più di 20 anni per riuscire a costruire un posto in cui far crescere oltre il proprio spirito, anche il loro cibo. “Freedom Cove” è costituito da 12 diverse piattaforme che includono un dancefloor, una galleria d’arte, un giardino e 5 case diverse dove ospitare altre persone. L’acqua utilizzata è quella piovana, che viene recuperata attraverso un sistema da loro ideato, e l’elettricità viene prodotta grazie a 14 pannelli solari.

 Wayne Adams e Catherine King hanno iniziato a costruire Freedom Cove nel 1992

 La casa fluttuante in continua evoluzione include una galleria d’arte, uno studio, un dancefloor e 5 abitazioni per gli ospiti

 La coppia si procura il cibo da uno spazio da loro dedicato alla coltivazione

n3

 L’acqua di cui si servono è quella piovana, più quella proveniente da una cascata situata vicino alla piattaforma

n4

 Usavano i pannelli solari per produrre elettricità, ma recentemente si sono guastati

 Tutto è iniziato con una tempesta invernale che ha abbattuto alcuni alberi

 Wayne e Catherine hanno usato del legname per costruire le prime parti della zattera

 Adesso si è trasformata in un piccolo atollo composto da 12 piattaforme fluttuanti

n9

Catherine ha 59 anni, è una musicista, ballerina, scrittrice e pittrice

n10

Wayne è un intagliatore. Mantiene la famiglia vendendo le sue sculture intagliate nel legno

n11

 

Segui DARLIN per rendere il tuo Facebook + POP e creativo!