BREAKING: il matrimonio gay legalizzato in tutti gli Stati Uniti!


In una decisione inedita, la Corte Suprema degli Stati Uniti ha stabilito oggi che le persone dello stesso sesso possono sposarsi in tutto il paese. I quattordici stati che ancora non riconoscevano l’unione omosessuale dovranno quindi rivedere la loro legislazione.

I nove giudici della più alta giurisdizione del paese hanno votato a favore della legge, ottenendo la maggioranza con 5 voti contro 4. La decisione arriva dopo anni di lotta e attivismo da parte dei gruppi che lottano per i diritti degli omosessuali. In America, l’opinione pubblica a riguardo è cambiata molto negli ultimi anni: recenti sondaggi dimostrano che ormai la maggioranza di americani approva il matrimonio tra due persone dello stesso sesso, non era così qualche anno fa.

Il responsabile della Corte Suprema ha così dichiarato alla fine della votazione: “I gay hanno pari diritti e meritano la stessa protezione da parte della legge, e la meritano adesso”. Dal momento dell’annuncio ufficiale, i tweet di gioia si sono moltiplicati, a partire da quello di Hillary Clinton, in corsa per le primarie democratiche.

Anche Barack Obama (con un bell’hashtag #lovewins)