Una donna fa impazzire i suoi vicini omofobi con un giardino 100% omosessuale


Julie Baker vive nel Maryland, Stati Uniti, ed è una donna come tante altre. Come tante altre forse non proprio, visto che sta facendo un enorme buzz dopo aver lanciato una richiesta di finanziamento per rendere il suo giardino 100% omosessuale. L’idea: far impazzire i vicini omofobi.

julie baker

Questa storia è iniziata qualche giorno fa, quando Julie Baker ha trovato una lettera davanti alla porta di casa dopo aver installato delle luci colorate nel suo giardino. Sulle luci aveva dipinto le parole Amore e Famiglia. Niente di scioccante, ma a quanto pare non per i vicini.

julie baker1

Gentile residente della via ***

Il vostro giardino sta diventando accanitamente omosessuale. Io ed alcuni vicini ci sentiamo costretti a chiedervi di abbassare i toni. Abitate in un quartiere cristiano dove vivono dei bambini. Continuate così e dovremo denunciarvi alla polizia. La gente come voi dovrebbe avere più rispetto per Dio. Un vicino preoccupato.

Scioccata da queste parole, Julie ha lanciato una campagna di finanziamento su GoFundMe per raccogliere i fondi necessari alla trasformazione del suo spazio in un giardino 100% omosessuale. In una settimana ha raccolto più di 40.000 dollari.

Per farla semplice, sono una vedova madre di quattro bambini, il più giovane è al liceo e non cederò davanti al vostro odio, ma combatterò con fantasia, bellezza, ironia e amore. Grazie per il vostro sostegno verso l’omosessualità. Ovviamente ho bisogno di più arcobaleni. Se raccoglierò abbastanza soldi, farò un tetto arcobaleno.

La lotta continua da qualche giorno, e ha preso una dimensione internazionale da quando le amiche di Julie hanno postato la foto della lettera ed il link verso la campagna sulla bacheca di George Takei, attore di Star Trek  militante nel movimento omosessuale.

Segui DARLIN per rendere il tuo Facebook + POP e creativo!