La tragedia dell’amore rappresentata da due statue che si incrociano ogni giorno


Man and Woman” è una scultura mobile d’acciaio alta 8 metri realizzata dall’artista georgiana Tamara Kvesitadze. Installata sulla costa di Batumi, in Georgia, le due figure rappresentano un ragazzo azerbaigiano musulmano, Ali, e una principessa georgiana cristiana, Nino, tratti da un famoso romanzo del 1937 di Kurban Said. Il racconto narra della disgraziata storia di due amanti separati di forza a causa dell’invasione dell’URSS.

Le sculture iniziano a muoversi ogni giorno alle 19:00 finché non si incontrano formando un tutt’uno, si attraversano l’un l’altra tramite il gioco di linee che le formano e infine si allontanano schiena contro schiena, abbandonandosi ognuna per la sua via. Dopo 10 minuti di movimento le statue ritrovano la loro posizione iniziale pronte a rincontrarsi, riscontrarsi e risepararsi, esprimendo la condizione tragica di un destino che non poteva andare diversamente e realizzando una danza emozionante e commovente.

metal-statue-love-story-ali-nino-tamara-kvesitadze-georgia-1

metal-statue-love-story-ali-nino-tamara-kvesitadze-georgia-2

metal-statue-love-story-ali-nino-tamara-kvesitadze-georgia-3

metal-statue-love-story-ali-nino-tamara-kvesitadze-georgia-4

metal-statue-love-story-ali-nino-tamara-kvesitadze-georgia-5

metal-statue-love-story-ali-nino-tamara-kvesitadze-georgia-6

metal-statue-love-story-ali-nino-tamara-kvesitadze-georgia-7

Segui DARLIN per rendere il tuo Facebook + POP e creativo!