Top: Le dichiarazioni più assurde di sempre in tribunale


Il tribunale di Lille in Francia ha visto passare tanti imputati, molti dei quali hanno pronunciato dichiarazioni insolite e comiche nel tentativo di evitare una condanna. Il giornale locale ha così realizzato una selezione di quelle più divertenti, ma immaginiamo che questa città francese non deve essere l’unica ad avere un archivio così vario.

« Se non ho preso un avvocato, è per confessare tutta la verità. » Un imputato (16/01)

« Non ho rubato la radio, l’ho lasciata sul sedile perchè faceva cagare. » Un imputato (29/11)

« Tra prigione e disoccupazione, non ho mai avuto il tempo di lavorare. » Un imputato (03/04)

« Non sono arrabbiato, avevo venduto una macchina rubata, è normale che si siano incazzati, avrei fatto lo stesso anch’io. » Una vittima (28/02)

« Quando sono ubriaco al volante non sono pericoloso perchè non vedo niente e quindi guido molto piano. » Un imputato (4/09)

« La prigione ci può stare ma non per troppo tempo, è preferibile fare avanti e indietro. » Un imputato (14/06)

« Sono stato condannato 6 volte per furto ma non è nelle mie abitudini. » Un imputato (13/02)

« Avevo una bilancia molto precisa ma non era per gli stupefacenti, era perchè mi piace cucinare. » Un spacciatore (24/04)

« Seguo un trattamento contro l’alcol ma quando vado ad un compleanno evito di prendere questo trattamento. » Un pirata della strada (14/09)

« Lei è capace di utilizzare quello che ha tra le due orecchie per 10 minuti? » Il giudice Duclos (12/02)

« Guidavo a zigzag sulla strada perchè era una vecchia macchina francese. » Un imputato (22/06)

[via]

Segui DARLIN per rendere il tuo Facebook + POP e creativo!