Cosa sono diventati: Tiffani Amber Thiessen


Eterni nostalgici nell’anima, i membri della redazione di Darlin si ritrovano spesso a fantasticare riguardo gli ipotetici risvolti di carriera che le figure della cultura pop possono aver avuto negli anni successivi allo svanire del successo. Quanti sono gli artisti che hanno goduto di un successo planetario effimero, finendo nel dimenticatoio in un battibaleno? Tanti.

Per rendere omaggio a tutte queste star che hanno fatto il loro tempo, abbiamo deciso di lanciare una rubrica nella quale cercheremo di soddisfare la vostra curiosità. #CosaSonoDiventati.

Dopo aver passato bei momenti con la bella Natalie Imbruglia la settimana scorsa, abbiamo pensato che la dolce compagnia di una star della TV degli anni ‘90 non dovrebbe essere così spiacevole. Vi ricordate per caso una certa Kelly Kapowski, nella sitcom Bayside School? La cheerleader nonché capitano della squadra di pallavolo femminile? No? Si? Non si contano gli adolescenti che hanno fantasticato sulla mitica Tiffani Amber Thiessen.

saved-by-the-bell-bad-lessons-4

Tiffani è la rappresentazione perfetta dell’American Dream. Nata nel 1974 a Long Beach in California da una famiglia modesta, ha partecipato a numerosi concorsi di bellezza per bambini (non riusciremo mai a comprendere certe cose, come i concorsi per bambini). A 13 anni diventa Miss America Junior e riesce, due anni più tardi, ad ottenere il ruolo di Kelly Kapowski nella sitcom Bayside School. Una svolta per la sua carriera e per la vita quotidiana di milioni di telespettatori innamorati del bel faccino di Tiffani.

Un nome proveniente dall’Est Europa per un personaggio 100% americano, guance rosee, sorriso fino alle orecchie e dei bei denti bianchi come quelli di Ross in un indimenticabile episodio di Friends. Bayside School racconta la storia di 6 ragazzi alle prese con i quattro anni di high school. Il protagonista Zack Morris (Mark-Paul Gosselaar) è il classico biondo&belloccio innamorato della ragazza più carina della scuola, Kelly Kapowski (Tiffani-Amber Thiessen). Sex symbol per gli adolescenti maschi, Tiffani era anche un modello per il gentilsesso grazie alla sua popolarità e il suo amichetto perfetto.

La serie è durata cinque stagioni ed è stata un enorme successo tra gli studenti americani, con una media di  6 milioni di telespettatori ad episodio (un confronto per farvi capire meglio: How I Met Your Mother ne ha avuti una media di 9 milioni per l’ultima stagione). La serie ha avuto un’influenza notevole sulla moda, ad esempio hanno iniziato a spuntare centinaia magliette rosa come Zach Morris. Le ragazze dal canto loro preferivano pantaloni in jeans a vita alta, bretelle e crop tops. Dopo 5 anni di duro lavoro e una relazione nella vita reale con il suo compagno di scuola, Tiffani Amber Thiessen ha chiesto di lasciare la sitcom per concentrarsi su alto.

Nel 1994, è scelta da Aaron Spelling, per sostituire Shannen Doherty nel ruolo della stronza in Beverly Hills. Dal 1994 al 1998 recita come Valerie Malone, un’amica della famiglia Walsh e alla fine del primo episodio manda in frantumi la sua immagine di brava ragazza facendosi una bella canna. Che scandalo. I telespettatori sono sempre sotto effetto dello charme esercitato dalla ormai bad girl. E’ bastata quella canna per passare, nell’immaginario di tutti, da brava ragazza a bad girl perduta nei meandri della droga.

Dopo la sua esperienza in Beverly Hills, Tiffani Amber Thiessen scende di livello recitando in varie serie di second’ordine come Dal tramonto all’alba 2 – Texas, sangue e denaro. Nel 2000 l’attrice rifiuta di rimpiazzare Shannen Doherty in Charmed e toglie “Amber” dal suo nome per passare ad un più sobrio Tiffani Thiessen. Che sia questo il trucco con cui ha sedotto Woody Allen per partecipare a Hollywood Ending? Questo non lo sappiamo, ciò di cui invece siamo certi è che il film ha il merito di aver rilanciato la carriera dell’attrice.

Dal 2009 è diventata Elizabeth Burke, moglie del protagonista Peter Burke, un agente dell’ FBI nella serie White Collar. Dobbiamo ammettere che Tiffani ha il merito di essere riuscita a mantenere una carriera cominciata molto giovane, senza cadere vittima nelle spire infernali di alcol o droga come spesso accade ai giovani attori esplosi troppo presto. Un esempio a caso.

Brutto anatroccolo della serie Bayside School, il buffo e distratto Screech (Dustin Diamond) ha voluto fare scalpore nel 2009 con la sua autobiografia “Behind the bell” in cui rilascia delle rivelazioni piccanti. Il canale Lifetime ha creduto opportuno adattare questa patata bollente per la televisione con un film autobiografico intitolato “The unauthorized Saved by the bell story” che, senza grande sorpresa, la maggior parte dei critici ha trovato mediocre.

tiffani-thiessen-justin-bieber-gi

Segui DARLIN per rendere il tuo Facebook + POP e creativo!